CIP GARDEN . Via Varesina, 279 . 22100 Como . T +39 031 525557

25 Ago

Prato sano, come fare?

Ben ritrovati, come sono andate le vacanze? Spero bene. Sicuramente vi sarete riposati ma ora è tempo di lavoretti a casa, o meglio in giardino dato che in questo articolo parleremo di come curare il vostro prato.

Già perché dopo l’estate, e quindi a Settembre, il prato necessita di qualche accorgimento speciale in previsione della stagione invernale.

 

Com’è il tuo prato?

Sano, stressato o con delle zone gialle, qualunque sia la condizione del tuo prato di seguito troverai una serie di interventi utili per mantenerlo in ottime condizioni.

pratook

Prato sano

Se il tuo prato presenta poche zone indebolite, il tappeto erboso è poco rovinato e soprattutto non ci sono tracce ne di diradamenti ne buchi allora non vuol dire che non necessiti di manutenzione, semplicemente va rimesso un po a nuovo, quindi:

  • Esegui un taglio basso ed una arieggiatura per rimuovere il feltro
  • Poi procedi con un trattamento biostimolante a base di acidi umici ad azione radicale. Terminata l’applicazione è importante che tu faccia un breve ciclo di irrigazione per dilavare le foglie e permettere al prodotto di giungere al suolo.
  • L’operazione più importante che devi fare è concimare con un fertilizzante azotato di alta qualità a cessione programmata.

I consigli di Luigi

“L’autunno è anche un buon periodo per iniziare un trattamento anti-fungo di tipo naturale.”

pratono

 

Prato stressato

Se invece questa estate hai trascurato un po il tuo prato potresti trovarlo sciupato. L’erba ha un aspetto piuttosto chiaro o giallognolo ed in alcune parti i fili d’erba sono rovinati.

Non preoccuparti, abbiamo una soluzione per tutto.

Dopo aver messo in pratica le azioni che abbiamo precedentemente descritto, dovrai inoltre:

  • Dopo circa 4 settimane eseguire un trattamento con un prodotto che stimoli le attività vitali e che allo stesso tempo sia anche adatto all’autunno. Il trattamento lo eseguirai di nuovo poco prima dell’inverno.

 

(Se hai tanta fretta di far tornare verde il prato e nascondere le macchie gialle prima che i trattamenti abbiano effetto, puoi impiegare un colorante naturale non tossico per prato.)

Prato con zone diradate o gialle

Se invece il tuo prato non ha superato l’estate e oltre a notare zone diradate, molto sciupate ci sono addirittura dei veri e propri buch non è da cambiare tranquillo, ma dovrai fare ulteriori interventi, come per esempio la risemina. Ecco il semplice schema che devi seguire:

  • Prima passo, esegui una biostimolazione con con un prodotto specifico, lo trovi da noi. Azione seguita da una breve irrigazione del prato per qualche minuto, per dilavare le piante e far giungere il prodotto al suolo.
  • Dopo qualche giorno taglia l’erba molto bassa: circa 3 cm, non esagerare.
  • Successivamente dovrai eseguire un vigorosa operazione di pulizia del feltro. Arieggiandolo con specifici attrezzi.
  • Ora va creato uno strato di 3 mm di terriccio sabbia/torba che andrà ad accogliere i nuovi semi.

(se desideri un aiuto nella scelta della corretta semente per rigenerare il tuo prato puoi chiedere a Luigi)

  • Fai ora attenzione a distribuire il seme in maniera uniforme nel terreno, magari con una seminatrice.
  • Dai ora una rullata al terreno per porre il seme bene a contatto con esso.
  • Ora dovrai procedere con una concimazione di copertura usando un fertilizzante specifico ad alto contenuto di fosforo e mantenere il terreno costantemente umido per almeno 15 giorni fino alla germinazione totale delle sementi.
  • Dopo circa 6 settimane dalla semina ricordati di eseguire una concimazione di supporto usando concimi equilibrati a lenta cessione che aiuterà il prato a superare l’inverno.

 

 

Ricorda che qualunque sia l’operazione da svolgere su Prato,  il Cip garden ha tutti i prodotti che servono: sementi per prato, concimi specifici, terricci. Ma soprattutto un tecnico preparato per darti tanti consigli e suggerirti il prodotto più adatto al risultato che si vuole ottenere.