CIP GARDEN . Via Varesina, 279 . 22100 Como . T +39 031 525557

14 Lug

Giardini belli con poca acqua!

Impariamo a gestire l’acqua per la cura del nostro giardino

Spesso quando ci rivolgiamo al nostro giardino o al nostro orto lo facciamo valutandone la bellezza, la miglior soluzione per il mantenimento, l’utilità. Un argomento molto importante che dovremmo imparare a tenere in considerazione, soprattutto da qualche anno, è lo spreco di acqua. Da qui nasce la necessità di saper gestire il nostro verde ottimizzando al meglio le risorse idriche e imparando trucchetti molto utili.
Le opere di giardinaggio piccole o grandi che siano richiedono solitamente grandi quantitativi d’acqua, e spesso per pigrizia o per altri motivi, mettiamo in pratica delle consuetudini di alto spreco e scarso buon senso. Eppure mantenere un giardino fiorito, un orto rigoglioso e un prato all’inglese non è opera complessa, anche in un’ottica di gestione delle risorse idriche.

 

mediterranee_1

Vediamo ora alcuni accorgimenti che potresti mettere in atto per ridurre il consumo di acqua per il tuo giardino.

 

Sfruttare l’acqua piovana

Come facile intuire è certamente il primo modo per risparmiare efficacemente acqua in giardino. Ad esempio con il sensore di pioggia Rain Sensor studiato da Claber, è possibile interrompere il programma di irrigazione in caso di precipitazioni naturali sufficienti a garantire un’irrigazione ottimale.
Qualora invece non si potesse provvedere all’esposizione diretta alla pioggia dei nostri fiori o piante, basterà munirsi di cisterne per la raccolta di acqua e con un po’ d’ingegno si potrà anche predisporre una rudimentale rubinetteria, a cui collegare canne e tubi per l’irrigazione diretta.
La stessa soluzione si può mettere in pratica anche per il nostro prato.

 

Rasatura del prato

Un’altra utile idea è tagliare spesso il prato ma non troppo corto, anche a 4-5 centimetri. Il prato raggiunge infatti il suo massimo fabbisogno d’acqua nella fase di primissima crescita, per poi adattarsi progressivamente a consumi minori raggiunta la fase adulta. Mentre invece se troppo lunghi, li steli tendono a trattenere l’acqua a discapito delle radici.

 

La pacciamatura

Se il prato fosse abbellito da fiori e piante, o nel giardino vi fosse un orto, puoi ricorrere alla pacciamatura. Coprire la base del terreno con paglia, foglie e cortecce, infatti, garantirà una maggiore umidità del suolo, riducendo così sensibilmente le necessità di annaffiatura.

 

mediterranee_2

 

La scelta delle piante

La scelta delle piante è uno davvero importante. La scelta ricade chiaramente su specie che richiedono poca acqua e che vivono, in natura, in luoghi caratterizzati da basse precipitazioni e anche da alte temperature, quindi non troppo abituate di contro a temperature invernali.
Dalla ginestra all’
oleandro, ci sono tantissime piante e fiori che puoi prendere in considerazione. Lo stesso per l’orto: frutta e verdura autoctona, e secondo calendari stagionali, di solito non richiedono troppi interventi d’annaffiatura oltre la pioggia. Inoltre, se sei già un pò più esperto, ti suggeriamo di disporre piante e verdure in un’associazione di fabbisogno, ovvero per gruppi all’interno del giardino, a seconda della quantità d’acqua desiderata. In questo modo, si ridurranno gli sprechi e le piante stesse potranno sfruttare il terreno umido condiviso.

 

Utilizzare un impianto di irrigazione

Nell’articolo precedente abbiamo analizzato i benefici che un buon impianto di irrigazione può portare. Tra questi indubbiamente c’è il risparmio dell’acqua necessaria per annaffiare le nostre piante

 

Fare attenzione alle ore più calde

Infine, è bene seguire anche i giusti orari per innaffiare il prato o l’orto, opta per le prime luci della mattina o il tramonto: soprattutto nei mesi più caldi dell’anno, così facendo eviterai le ore più soleggiate della giornata, minimizzando la perdita d’acqua dovuta all’evaporazione.

mediterranee_3

Nel prossimo articolo vedremo quali sono le piante a basso consumo di acqua e daremo qualche consiglio sulla loro coltivazione!

Ti aspettiamo al CipGarden!